One.

Cara belvetta,

È trascorso un anno da quel giorno in cui, tra vasche di acqua calda che manco le aragoste, barrette Nakd importate direttamente dal Regno Unito per affrontare il travaglio, e qualche pagina a stento letta de L’amore si tempi del colera, sei piombata su questo incasinatissimo pianeta.

È stato un anno veloce e a tratti lentissimo, dove sembrava che le notti insonni e le poppate sfiancanti non dovessero finire mai. A distanza di un anno in effetti, ancora vanno avanti.

Però hai fatto progressi: mi tiri i capelli, vuoi parlare al telefono, hai addirittura imparato a metterti il burrocacao.

Forse per celebrare il grandioso stato psicofisico in cui mi trovavo un anno fa, la mattina del tuo compleanno mi sono svegliata vomitando. Quando si dice la memoria del corpo.

Comunque volevo dirti che sono felice che tu sia con me, anche se a volte passo dei momenti da MDM che mi fanno sprofondare un po’ nel baratro. Poi penso che tutto sommato sono riuscita a non farti morire nel tuo primo anno di vita e mi sento una brava mamma.

Spero di migliorarmi sempre di più.

Love.

 

 

Photo: Mao_Lini via Flickr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...