Madonnine e canguri

Se fossi un’opera teatrale, sarei un pezzo dell’assurdo. Un Beckett, un Adamov, uno sketch che alla fine ti verrebbe da dire “No va bè, fottiti. Non è possibile”.

Quello che mi è successo nell’ultimo anno mi frulla nel cervello senza un ordine logico. Sono tornata in Italia, sono rimasta incinta, ho avuto una figlia, ho pianificato fughe negli angoli più reconditi del globo. E ho trovato lavoro a Milano.

Milano. In quanto torinese di nascita, albese di adozione e juventina di fede, Milano mi sta parecchio sulle palle. Non ho mai capito l’accento, non ho mai imparato ad orientarmi (sfido chiunque a perdersi a Torino, è fatta con il righello), non ho particolare simpatia per la Lombardia in generale, che mi si è sempre presentata come una lunga e larga distesa di cemento nebbioso. Qualcuno mi smentisca per favore e mi dica che Milano è bellissima, prima che tenti di soffocarmi con la cioccolata.

Comunque, non capita spesso di questi tempi di vedersi offerto un posto fisso, con orari flessibili e che strano ma vero, non cozza con i propri ideali (leggi: nessun animale è stato maltrattato per realizzare quest’opera eccetera eccetera). Specialmente se sei in maternità. Specialmente se ti viene detto che quella creatura non è un problema, anzi se non sai dove metterla portala pure con te. E niente, ho accettato. Ho anche affittato casa, trovata al primo colpo. Insomma tutto stava filando liscio, troppo liscio, tanto da puzzare.

Infatti. L’inchiostro sul contratto non si era ancora asciugato che ho ricevuto un email dall’Australia.

“Congratulazioni, hai vinto la borsa di studio per il PhD (dopo che ti abbiamo scartata due volte, ma che vuoi, in fondo la domanda l’hai fatta solo un anno e mezzo fa)”. Vaffanculo. Università di Adelaide mi ha sentito? Fottiti.

No, non ho stracciato il contratto, infilato un paio di infradito e preso il primo volo per la terra dei canguri. Ci ho pensato per un momento, ma non l’ho fatto. I casi sono due, o sono cresciuta o sono un’idiota.

Annunci

5 thoughts on “Madonnine e canguri

  1. Beh, ma ci sono io a Milano! Anch’io ho sempre avuto uno strano rapporto di amore e odio con la mia città ( anche se tutto sommato perdersi è difficile, Milano è fatta a cerchi, mal che vada se continui ad andare dritto torni al punto di partenza!), ma dopo anni via, tornando ho capito che mi piace e che fa parte di me e ora che dovrò lasciarla di nuovo( non so bene quando, ma succederà) un po’ mi dispiace perchè ho finalmente l’età e l’equilibrio per apprezzare le cose belle e e le opportunità che la mia città offre a tutti e l’ironia per interpretare quei lati così milanesi che ancora non sopporto. INsomma, vedrai che ti troverai bene, datti tempo e abbi fiducia…ma soprattutto VEDIAMOCI!!!! Ho un’amica che vive ad Adelaide…io sono stata in Australia e credo sia il posto migliore in cui si possa vivere ( se qualche bestia non ti uccide prima), ma la mia amica dice che Adelaide è piccola e noiosa, quindi dai, non ti stai perdendo nulla…fra 5 anni potrai sempre stravolgere la tua vita di nuovo e portare Zoe là e magari aprirti una tua attività 😉

    • Io soon stats in Australia due volte e due volte ho pianto quando l’ho lasciata, ho sempre detto che avrei cercato il modo per tornarci ed è per questo che la notizia mi ha un po’ mandata in crisi ma se è destino mi si ripresenterà un’altra occasione! Quanto a Milano sono sicura che ci sono moltissimi pro, forse è il fattore città che mi spaventa- essendo io cresciuta in campagna sono un po’ selvatica e l’idea che Zoe possa crescere lontano dal verde non mi piace- ma in qualche modo la supereremo! E si, vediamoci! Assolutamente!

  2. Sei assolutamente realista, non idiota!Certo il tempismo di questa opportunità ha fatto schifo ma … Tieniti stretto (per ora) quello che hai, almeno finché la bimba è piccola, poi sei sempre in tempo a prendere il volo!Ti seguo volentieri 🙂 ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...